.
Annunci online

ideazzurra
L'unica cosa di cui aver paura? E' la paura stessa. (Franklin D. Roosevelt)
POLITICA
9 marzo 2014
Mentalità borbonica! - Grillo espelle le teste pensanti dal suo partito.
La profezia di Ideazzurra si sta avverando: Grillo espelle le teste pensanti dal suo partito.

Bisogna dire che, ci sono anche altri soggetti politici che, usano la terapia d'odio.  ... Oggi ci insegnano che, bisogna odiare la TAV, il Nucleare, gli Inceneritori, gli U.S.A, i Savoia, ... e persino il TRICOLORE? Perché?  ... il Nord, odia il Sud .... Anche il Sud (ora) odia il Nord ... e quelli che vogliono l'Italia unita e grande, sono i traditori !... Perché mai quest'odio reciproco?

E intanto ... proprio Beppe Grillo così "Tuona contro l'Italia unita" dal Secolo XIX (noto giornale genovese): «Basta Roma, torniamo alla Repubblica di Venezia e al Regno delle Due Sicilie»


Fonte: -- Clicca --

Ma come, proprio Genova che, fu la madre di quest'Italia, patria di Mazzini, e sede della partenza dei Mille?
 



IL GRILLISMO E' SECESSIONISTA? VUOLE SPACCARE IL PAESE?
Già si è parlato diffusamente di Beppe Grillo su questo Blog, e si è ampiamente parlato delle sue idee NAZI-LEGHISTE e FILO-BORBONICHE.

Si legga verso la fine di questo lungo pezzo al link: -- CLICCA QUI -- 







I BORBONI STANNO CAMBIANDO LA STORIA DEL SUD-ITALIA, ... PER QUESTI SIGNORI:  GARIBALDI, MAZZINI, LA GIOVINE ITALIA E  ... I MILLE,  ... ERANO DEI  CRIMINALI !  ...
INVECE, I CAMORRISTI-BRIGANTI  E PURE [RE FERDINANDO IL "TORTURATORE" DI BORBONE], SAREBBERO TUTTI DEI SANTI DA LODARE? EROI DA IMITARE? .... SI STAVA MEGLIO QUANDO C'ERANO I BORBONE? IL DIALETTO NAPOLETANO SAREBBE UNA LINGUA? E SAREBBE DA PREFERIRE ALL'ITALIANO? 




ECCO, IL  BORBONE  E  LA SUA  MACCHINA  DELLA  TORTURA  SONO  DI  NUOVO TRA  NOI.

cinema
10 maggio 2009
L'uomo del giorno dopo, "Chi è il postino?"

L’uomo del giorno dopo [The Postman] con Kevin Costner

 

Il Film e ambientato in un fantasioso 2013, in un’America post-bellica, reduce da un conflitto nucleare. In un angolo dimenticato di quelli che - un tempo - erano chiamati gli Stati Uniti d'America, le poche persone miracolosamente sopravvissute sono divise in piccoli villaggi, molto distanti fra loro, con una sostanziale mancanza di comunicazioni reciproche, totale assenza di coordinazione e di governo, come in una sorta nuovo medioevo. Per contro, si è formato un branco forte e spietato. Sono gli Holnisti, capitanati dal Generale Bethlehem. L'unica legge è la sua, quella del più forte, l'unica punizione per i deboli è la morte.

Misteriosamente appare un uomo solo e disarmato che porta solo una borsa a tracolla. Gli sparuti abitanti del villaggio - abituati a soprusi e violenze di ogni tipo - non abbassano il fucile e gli chiedono chi egli sia mai. L'uomo solitario si tocca il berretto d'ordinanza, si sistema la borsa, e dice l'unica cosa che questi sopravvissuti non avrebbero mai e poi mai potuto immaginare:

"Sono il portalettere degli Stati Uniti ricostruiti!"

In questo film, anche un semplice porta-lettere può innescare quella reazione a catena che porta alla rinascita degli Stati Uniti ricostruiti. Verosimilmente a quello che realmente hanno fatto “i Mille” nel nostro glorioso risorgimento. La nostra storia ci insegna che “Mille” uomini sono stati sufficienti a fare l’Italia.

 

 

 

politica estera
4 luglio 2008
TODAY IS THE INDEPENDENCE DAY

Scritto da Isacco per Ideazzurra


Oggi è il giorno dell’indipendenza, nasceva 232 anni fa, lo stato federale formato dal nucleo delle tredici colonie della costa atlantica, unite coese e finalmente autonome dalla corona inglese.

Nessun tentennamento, i padri fondatori erano decisi, l’america fu un atto di comune volontà non uno sterile rapporto di reciproca convenienza.

L’america si dette subito una costituzione [Fatta per il popolo e nei suoi interessi]:

Noi, popolo degli Stati Uniti, allo scopo di perfezionare ulteriormente la nostra Unione, di garantire la giustizia, di assicurare la tranquillità all’interno, di provvedere alla comune difesa, di promuovere il benessere generale e di salvaguardare per noi stessi e per i nostri posteri il dono della libertà, decretiamo e stabiliamo questa Costituzione degli Stati Uniti d’America……

L’america si diede subito delle leggi e una politica comune , non fece mille inutili trattati burocratici.

Nel cielo occidentale brillavano 13 stelle, sarebbero diventate 50, il sogno americano era appena iniziato. Oggi dopo tanti anni, guardando all’occidente del mondo, l’america è ancora lì, testimone del fatto che i sogni non solo si avverano, ma durano nei secoli, perché in america dio esiste, esiste nella costituzione, nella loro moneta, nella loro coscienza.

Ed io cittadino Italiano non ancora europeo, non posso fare altro che chiedermi e chiedervi:

Noi Europa? Dove abbiamo sbagliato? Perché invece di cercare soluzioni contorte, non prendiamo esempio da una democrazia, forte e funzionante?

Non sappiamo nemmeno copiare? Se fosse così?

La libertà è l'essenza dell'uomo,

è l'essenza della sua mente e del suo cuore,

l'essenza della sua intelligenza

e dei suoi sentimenti,

la libertà e ciò che sta alla base

della sua capacità di amare, di creare, di fare;

l'uomo non è uomo se non è libero,

perché dio l'ha voluto così e l'ha voluto libero.


Autore Silvio Berlusconi



POLITICA
2 giugno 2008
AUGURI, ITALIA!

 

Oggi la Repubblica Italiana compie 62 anni, auguri Italia sei ancora molto giovane, come tutti i giovani, hai commesso molti errori, ma proprio da essi si impara a crescere.

L' Italia e nata, il 2 giugno 1946 a seguito di un referendum che ha trovato favorevoli 12.717.923  e contrari alla repubblica ben 10.719.284. Le schede dichiarate non valide furono 1.509.735.  Quindi come è ovvio a fare da ago della bilancia sono stati quei circa 2.000.000 di persone, grazie a costoro oggi siamo Repubblica.

Voglio sottolineare con un pò di malizia che alle ultime politiche "IL POPOLO DELLA LIBERTA' " ha raccolto 12.510.306 consensi. Contro i circa 11 milioni di monarchici di Weltroni. Magari un giorno, i comunisti verranno visti come oggi si guarda uno che dice di volere il Re d'Italia. 

Tuttavia l’Italia repubblicana è nata bella! Ma povera e nuda, la sua gente stremata da due guerre ma non per questo stanca.

Il primo dono ti è stato offerto dagli Stati Uniti D’America, Dal suo Presidente Harry Truman tramite il piano Marshall che ha permesso il piano case di Fanfani ed è costato all’ America al 30-6-'51 )  $ 1.289.810.140 dollaro più o dollaro meno  che corrispondono in  lire del 2000  a circa 20.153.283.437.500;

avete capito bene,  20 mila miliardi di vecchie lire.  Che  fine  hanno  fatto  tanti  soldi?   Questo  solo  il  Divo  lo  sa.

Ma non voglio rovinare la festa a chi si dichiara ANTI-AMERICANO oppure ai nostalgici della vecchia DC, io tratterò il piano Marshall in un altro momento, ed in maniera più dettagliata.

E’ doveroso considerare un fatto non un opinione; se i nostri vecchi politici tipo Andreotti, De Mita, Forlani  fossero stati dei veri statisti, loro che hanno governato questo paese per anni, se avessero amministrato bene questi aiuti, noi oggi non saremmo con i conti in rosso e con forte rischio black-out, e con un esercito che sembra l’armata Brancaleone.

Qualcosa sembra sia cambiato e la figura dell’Italia che ho posto qui al lato ne è testimone, l’Italia va a destra oppure non si fa.

Comunque la pensiate rispetto all’America, facciamo qualcosa per noi, facciamo qualcosa di Italiano, per Italia.    

 

Scritto da Isacco  per Ideazzurra.

sfoglia
maggio        aprile

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte



click on flag to view
ideazzurra in english


Noi riteniamo che le seguenti verità siano di per se stesse evidenti, tutti gli uomini sono stati creati uguali, dotati dal loro Creatore di Diritti inalienabili, fra questi ci sono, la Vita, la Libertà e la ricerca della Felicità

DICHIARAZIONE D’INDIPENDENZA USA 4 LUGLIO 1776



GOD BLESS AMERICA AND ITALIA
UNITED WE STAND


FORZA ITALIA
CAMPIONI AZZURRI
SEMPRE VINCENTI




Indirizzo E-Mail:
open_linus@libero.it












Io dico che un comunista in una caserma dell’esercito è un comunista di troppo.
Un comunista nella facoltà di un’università è un comunista di troppo.
Un comunista tra i consiglieri americani di Yalta è un comunista di troppo.
E anche se ci fosse stato un solo comunista al Dipartimento di stato, sarebbe stato un comunista di troppo.

J. McCarthy Il 9 luglio 1952 convention repubblicana.



click For english version of ideazzurra





_________________________________________________________

ideazzurra

↑ Grab this Headline Animator



_________________________________________________________

Add to Technorati Favorites

http://www.wikio.it
Blog360gradi - L’aggregatore di notizie a 360°
 provenienti dal mondo dei blog!
BlogItalia - La directory italiana dei blog
Registra il tuo sito nei motori di ricerca